Spike - Birrificio Pratorosso
Spike - Birrificio Pratorosso

Spike

IPA
Luppolatura americana dai sentori agrumati e resinosi, tenuta a bada da un corpo piacevolmente deciso.
Malto 1 vs 1 Luppolo, palla al centro.

$4.00
Descrizione
Indian Pale Ale creata realizzando una miscela di malti inglesi, più decisi e strutturati rispetto a quelli della sorella minore Plume. La luppolatura americana è generosa e di carattere, con sentori tendenti al resinoso e all' agrumato.
Il risultato è quindi una birra dal corpo piacevole in cui la dolcezza e la tostatura dei malti, che rilasciano note di caramello, è perfettamente bilanciata dai luppoli, sia in fase olfattiva che retro-olfattiva.
Il colore è ambrato e la schiuma compatta e persistente. 
Scheda Tecnica
Grado alcolico 6,5 % Vol
Grado Plato 14.8°P
Amaro (IBU) 45
Temperatura consigliata di consumo 7° C
Cosa significa IPA?


Una sigla che incarna un fenomeno cominciato ormai anni fa ma ancora in costante crescita e sempre di più sulla bocca di tutti: IPA. Ma che cosa significa questa sigla? E quale è la storia di questo stile birraio?

L’acronimo IPA sta per India Pale Ale, e ciascuna delle tre lettere è indispensabile per capire a quale tipo di birra si va in contro quando la si ordina al bancone. Per prima cosa stiamo ordinando una “Ale” ossia una birra ad alta fermentazione, in tipico stile inglese; non una Ale classica però, una Pale ( dall’inglese “pallido” “chiaro”) Ale, perciò una birra tendenzialmente più chiara delle vecchie e corpose Ale inglesi.

La terza lettera dell’acronimo è forse quella più interessante perché ci racconta molto sul mondo di allora nel periodo di forte espansione dell’imperialismo britannico una delle rotte principali per il commercio internazionale era sicuramente quella verso l’India, perciò la domanda di prodotti inglesi era elevatissima. Bisognava però far fronte al problema dei lunghi viaggi in nave che potevano compromettere drasticamente la salute, già precaria, di prodotti come la birra. Grazie alle sue proprietà antisettiche e conservanti, l’utilizzo del luppolo in quantità modeste, abbinato ad un aumento della gradazione alcolica fu la risposta a questo problema.
E’ proprio qui che risiede quindi il motivo per cui le IPA sono birre generosamente luppolate e di gradazione sostenuta.

La diffusione di questa birra è stata così repentina e ad ampio spettro che sono subito nati una quantità infinita di sottostili, in cui a partire dalla base di una IPA si andava a creare sfumature sulla base di una differente gradazione, un differente luppolo o un differente aroma (Double IPA, American IPA, West Coast IPA, Cold IPA, Black IPA, NEIPA); 


>> Vuoi scoprire di più sulla birra IPA? Approfondisci le sue caratteristiche e la sua storia leggendo il nostro articolo dedicato, CLICCA QUI! <<